Le 5 leggi biologiche per la salute e il benessere naturale

EPITELIOMA BASOCELLULARE

 

5_leggi_biologiche_epitelioma_derma

Secondo la Medicina l’epitelioma basocellulare è una Neoplasia maligna della cute costituita da cellule epiteliali morfologicamente simili alle cellule germinative dello strato basale dell’epidermide e del follicolo pilifero. Il carcinoma basocellulare viene considerato un tumore maligno, localmente invasivo a lenta crescita con scarsa capacità alla metastatizzazione. È il più frequente tumore maligno cutaneo e rappresenta da solo il 65÷77% di tutte le neoplasie maligne della cute che colpisce soggetti adulti bianchi, con cute chiara, soprattutto nel sesso maschile. Le cause sono ancora ignote, anche se studi e ricerche di biologia molecolare hanno consentito di individuare alcuni fattori che possono indurre la comparsa di questa neoplasia, quali: radiazioni ultraviolette, radiazioni ionizzanti, esposizione prolungata ad agenti chimici, affezioni geneticamente determinate localizzate o sistemiche che riducono la capacità riparativa dell’epidermide, anomalie localizzate di tipo nevico (nevo sebaceo).

5 leggi biologiche pelle

 

 

 

 

Secondo le 5 Leggi Biologiche, invece, l’epitelioma basocellulare è una proliferazione del Corion (Derma:tessuto di derivazione embrionale mesodermica) diretta dal Cervello, quindi, sensata.

 La conflittualità biologica all’origine di questa proliferazione è “ l’attacco alla propria integrità (esser deturpato, insudiciato…)” .

Durante il conflitto (fase simpaticotonica) il Derma ispessisce (melanoma) per proteggere l’individuo dagli “attacchi esterni”, quando si risolve il conflitto (conflittolisi) la proliferazione viene ridotta (fase vagotonica) per necrosi caseosa tramite micobatteri (cosiddetta tubercolosi aperta della pelle, perché si ulcera l’epitelio pavimentoso sovrastante).

 

 

 

 

salute e benessere epitelioma

 

Maria, 61 anni, da inizio giugno 2013, ha una ulcerazione sul naso che non si rimargina. Lei prova a farlo cicatrizzare con polvere specifica, ma senza risultato (anche perché spesso se lo gratta). A fine settembre si rivolge al Medico che la invia dal dermatologo. La diagnosi è di epitelioma basocellulare da asportare urgentemente perché maligno.

 5 leggi biologiche epitelioma

 

 

 

 

 

A questo punto Maria, che ha già sperimentato le 5 Leggi Biologiche, chiede consulenza per capire questo Processo Biologico.

A maggio 2013, Maria si allarma (fase simpaticotonica) perché avendo intrapreso l’attività sportiva  della canoa si sente “minacciata” dal sole e dal suo riverbero sull’acqua. Dopo circa un mese si tranquillizza (conflittolisi) perché ha trovato delle soluzioni valide (crema solare adatta e berretto con visiera). A questo punto compare sul suo naso l’ulcerazione (fase vagotonica). All’inizio non ci dà importanza… ma spesso se la gratta (recidiva conflittuale perché l’organismo si sente attaccato in quella zona cutanea) e quando vede che, nonostante la polvere cicatrizzante che applica, l’ulcerazione rimane si sente “deturpata” (recidiva conflittuale). Con queste percezioni, il Cervello di Maria (Sistema Nervoso Vegetativo Autonomo) torna in fase simpaticotonica interrompendo la riparazione (fase vagotonica).

Per evitare queste recidive Maria prima “copre” l’ulcerazione con pomata cicatrizzante e cerotto in modo di non vederla e di difenderla dal riflesso del grattarsi. Trascorso un mese e verificato che l’ulcerazione non aumenta (ma non si chiude) si può procedere con l’asportazione chirurgica senza “ostacolare”, con questa scelta, il  lavoro di rigenerazione diretto dal Cervello.

Il chirurgo è bravo nel “ricostruire” il naso e l’esame istologico del tessuto asportato risulta negativo.

 

Condividi su

+

Di che ti piace

5-leggi-biologiche